Sistemi di condotta nave

  Oggi il sistema navale è il mezzo primario per il commercio mondiale, nonostante ciò circa il 60% delle moderne imbarcazioni è dotata ancora di tecnologia datata, di scarsi mezzi di precisione dai costi elevati e con un bassa efficienza. Secondo alcune previsioni il trasporto navale raddoppierà nell’arco dei prossimi 20 anni per questo è giusto equipaggiarsi con tecnologie moderne che possano aiutare i piloti a non andare sotto pressione, e che allo stesso tempo possano aumentare la loro capacità di trasportare merci. L’utilizzo di sistemi di condotta nave obsoleti rende difficoltosa la manovrabilità soprattutto all’interno dei porti, per questo esistono piloti addestrati e specializzati nella navigazione in un ben precisato porto. Tra i sistemi di condotta nave utilizzati dai piloti all’interno di un porto vengono utilizzati il Sistema di informazione e visualizzazione della cartografia elettronica (ECDIS) o carte cartacee insieme a un ricevitore GPS. Oggi, che le grandi industrie vogliono raggiungere economie di scala, l’utilizzo di sistemi ECDIS o GPS non possono però soddisfare tutte le esigenze di manovrabilità, per cui anche la tecnologia si sta muovendo in una direzione ben precisa: sistemi di condotta nave avanzati. Otto Istituti di ricerca specializzati, selezionati tra tutti gli stati europei, sono impegnati nello sviluppo del progetto chiamato DOCKINGASSIST, che consiste nello sviluppo di sistemi idonei ad eliminare le congetture quando si ormeggiano e si manovrano le navi container, le portarinfuse e altre grandi navi. Per raggiungere l’obiettivo si sta realizzando una nuova rete wireless che si affida ad un sistema satellitare di navigazione globale differenziale. Il DOCKINGASSIST è stato realizzato in due parti principali che collaborano e cooperano tra loro: una Stazione base (BS) installata presso il porto e un’unità pilota portatile (PPU) installata sulla nave. Attraverso una stretta collaborazione tra le due parti, il pilota può ormeggiare la nave nel porto senza bisogno di costosi sistemi di attracco. Questo sistema di condotta nave, attraverso il calcolo accurato della posizione della nave e la sua velocità, consente di identificare gli errori e di trasmetterli in modalità wireless al ricevitore BS, rendendo così più agevoli le manovre, ma non solo, con il DOCKINGASSIST è possibile anche consentire lo scambio di informazioni tra il porto e la nave o ricevere info sul meteo, sul traffico portuale, sulla posizione delle altre navi e sui livelli della marea. Con l’utilizzo di questo sistema di ormeggio assistito, non solo si ridurrà il tempo di transito della nave nel porto, ma consentirà anche una maggiore fluidità del traffico portuale, del carburante quindi delle emissioni di CO2 e delle spese operative. Tra tutti i più innovativi sistemi di condotta nave, il DOCKINGASSIST ha dimostrato di essere un progetto valido e realizzabile, per cui l’UE ha assegnato 1.122.633,00 euro. Lanciato a novembre 2011, DOCKINGASSIST è finanziato nell’ambito del programma “Ricerca a beneficio delle PMI”.

SERVICE REQUEST OR TECHNICAL INFO

+39 0721855234 FORM